martedì 17 maggio 2016

Mikel Santiago LA STRADA DELLE OMBRE (Casa Editrice Nord)

UN INCIDENTE MORTALE, UN SUICIDIO INSPIEGABILE
UNO SCRITTORE ALLA RICERCA DELLA VERITÀ


Mikel Santiago - La strada delle ombre

Titolo originale: El Mal Camino
Traduzione: Patrizia Spinato
pagine: 378 - prezzo: 16,90 €
In libreria: 16 giugno 2016



Le fronde degli alberi sono così fitte da coprire il chiarore della luna, rendendo la strada più buia della notte. Chucks sta rientrando a casa quando, all’improvviso, qualcosa sbuca dal bosco. È troppo tardi per frenare, l’impatto è inevitabile. Chucks scende dall’auto: sull’asfalto giace un uomo gravemente ferito, che mormora un’unica, enigmatica parola prima di morire. Terrorizzato, Chucks risale in macchina e scappa, ma poco dopo, in preda ai sensi di colpa, torna sul luogo dell’incidente. Il cadavere è svanito nel nulla.

Bert e Chucks non sono più i due ragazzi che suonavano insieme nei pub di Londra. Chucks è stato un idolo rock, per poi smarrirsi in un gorgo di alcol e disperazione. Bert invece ha scalato le classifiche col suo thriller d’esordio, rischiando però di rimanere schiacciato dalla responsabilità di scrivere altri bestseller. Invecchiati e in crisi, hanno deciso di unire le forze e di ricominciare nel Sud della Francia, lontano da ogni tentazione. Quindi Bert stenta a credere alla strana storia dell’incidente che gli racconta Chucks. Ma tutto cambia quando l’amico viene trovato morto nella sua villa. Per le autorità e i giornalisti, si tratta di un suicidio, la conclusione naturale di un’esistenza al limite. Per Bert invece i conti non tornano: Chucks non si sarebbe mai tolto la vita, ora che aveva finalmente inciso un nuovo disco. No, la verità è un’altra, e Bert è determinato a scoprirla, senza sapere di aver fatto il primo passo lungo una strada costellata di ombre, segreti e morte…
Accolto con entusiasmo sia dal pubblico sia dalla critica, La strada delle ombre ha scalato in brevissimo tempo i vertici delle classifiche spagnole, consacrando Mikel Santiago come un maestro del thriller e della suspense, capace di tenere il lettore col fiato sospeso fino all'ultima pagina.


Mikel Santiago è nato a Portugalete, nei Paesi Baschi, nel 1975. Ha passato la giovinezza a suonare la chitarra in un gruppo rock, vivendo per dieci anni tra la Spagna e l'Irlanda. Ha cominciato a scrivere quasi per gioco, ma il suo talento non è passato inosservato. In breve tempo, si è ritrovato con un romanzo ai vertici delle classifiche spagnole e americane e in corso di traduzione in 20 Paesi.



IL ROMANZO DI MIKEL SANTIAGO HA SCALATO 
LE CLASSIFICHE SPAGNOLE E AMERICANE
DIRITTI CINEMATOGRAFICI ACQUISTATI
DAL PLURIPREMIATO REGISTA ALEJANDRO AMENÁBAR
IN CORSO DI TRADUZIONE IN 20 PAESI


«Un thriller raffinato e avvincente. Formidabile.»
EL MUNDO


«Una volta iniziato, non si molla più.»
EL PAÍS


«Personaggi e atmosfere memorabili in un romanzo la cui trama sfiora la perfezione.»
ARAGÓN NEGRO


«Ho iniziato a leggerlo in treno.
Per la prima volta in vita mia, ho mancato la stazione.»
TIEMPO


«Riesce a stupirti a ogni pagina.»
CALIBRE 38


«Al cinema, Hitchcock creava una tensione che teneva lo spettatore incollato alla sedia. 
Nel mondo dei libri, l’unico a riuscirci così bene è Mikel Santiago.»
LA RAZÓN

Nessun commento:

Posta un commento