Cerca nel blog

venerdì 3 giugno 2016

Sophie Jomain – Vertigine. Le stelle di Noss Head 1 (Recensione Lainya)

Sophie Jomain – Vertigine. Le stelle di Noss Head 1



Trama:

Il primo capitolo della più famosa saga young adult francese.
Il più grande fenomeno francese, una serie da 150.000 copie.

All’alba dei diciotto anni, Hannah è semplicemente furiosa all’idea di lasciare Parigi per trascorrere un’altra vacanza estiva a Wick, la piccola cittadina a nord della Scozia dove vive la nonna. Per una ragazza della sua età, abituata alla frenesia della metropoli, non esiste posto più noioso. A risollevarle il morale, per fortuna, ci sono le vecchie amicizie ma anche le nuove conoscenze, fra cui il misterioso Leith, dalla bellezza statuaria e dal fascino irresistibile. Non importa se su di lui circolano strane voci: l’attrazione è immediata, reciproca e incontenibile. Per Hannah sembra che stia iniziando la storia d’amore che tutte le ragazze sognano, ma ogni fiaba che si rispetti ha il suo lato oscuro, e quella della giovane si sta per trasformare in un incubo.

Fra antichi racconti e creature straordinarie, sullo sfondo del suggestivo paesaggio delle lande scozzesi e delle coste del Mare del Nord, Vertigine coinvolge il lettore in una sto- ria avvincente che soffia sul fuoco del mito, facendo divampare le fiamme della leggenda e della passione. Una trama emozionante unita a una scrittura ipnotica che vibra della scoperta del primo amore sul filo incredibile della magia. Perché le fiabe a volte sono più reali di quanto pensiamo.


Recensione
Grazie mille a Lainya edizioni per avermi permesso di recensire e conoscere questa saga. Si tratta di un Young adulti in cui, finalmente, i personaggi sono abbastanza coerenti nei comportamenti per l’età che hanno. 
Siamo in Scozia, precisamente a Wick, dove Hannah, insieme ai genitori si appresta a trascorrere le vacanze estive, come ogni anno dalla nonna. All’inizio sarà molto triste di lasciare Parigi, città dove abita,  ma cambierà idea appena vedrà alcuni suoi vecchi amici e farà un misterioso incontro con un ragazzo. Hannah è una ragazza che non crede all’amore e si troverà,  per prima, ad essere sorpresa di provare nuove emozioni. Il suo migliore amico cercherà di metterla in guardia dal nuovo ragazzo che si accinge a conoscere.

«Non ha mai avuto dei veri e propri amici, faceva paura a tutti. Quando aveva circa dieci anni, ha iniziato a comportarsi in modo strano. Si raccontava persino che avesse delle capacità psichiche anormali».
«Delle capacità psichiche anormali? Cioè dei superpoteri?».

Hannah farà l’incontro con Gwen,  una ragazza che gestisce un negozio sul soprannaturale,  la quale le proporrà l’acquisto di un libro sulle leggende di creature soprannaturali quali: vampiri, lupi mannari… 

Prima della sua trasformazione, Tyros era un guerriero molto crudele. Ha assassinato a sangue freddo migliaia d’innocenti, vecchi, donne, bambini. Gli dei l’hanno punito per i suoi atti di barbarie e l’hanno condannato a vivere per tre secoli nella forma di un essere orrendo, mezzo uomo e mezzo lupo. Dopodiché doveva morire. Gli era stata predetta una vita d’inferno, rifiutato dagli uomini, odiato dagli animali, destinato a trecento anni di solitudine. Ma Tyros si è perfettamente adattato alla sua esistenza maledetta. Durante il primo secolo, si è accoppiato con una lupa comune. Dalla loro unione sono nati cinque cuccioli molto diversi. Da loro si sono formate le cinque razze di lupi mannari conosciute oggi: la Homid, la Glabro, la Crinos, la Hispo, la Lupus».

Hannah si troverà,  ben presto, immersa in una storia a cui mai avrebbe creduto. 
Il romanzo si presenta molto ben scritto, adatto ai giovani sognatori e amanti delle leggende soprannaturali.  Leggendo questo romanzo ho pensato molto a Twilight solo che, in questo caso, non è incentrato sui vampiri, bensì,  sui lupi mannari. L’autrice ci racconta tutta la storia dei lupi mannari fin dal primo, di nome Tyros. I personaggi sono descritti bene anche se un po’ Hannah, all’inizio,  mi stava abbastanza antipatica, per non parlare di Leith con la sua sicurezza da superuomo. La trama è molto interessante anche se non riserva colpi di scena particolari.


Giudizio: 4 su 5

Nessun commento:

Posta un commento