giovedì 15 settembre 2016

Thalia Mars - L'ira di Ade (Recensioni)

Thalia Mars - L'ira di Ade



Booktrailer:



Trama:
I Maximi non possono provare emozioni. Creati per essere implacabili macchine assassine, non hanno spazio per debolezze come il dolore o il rimpianto.
Hektor non ha mai avuto dubbi sulla propria vita, né sul suo obiettivo: servire l’Esercito degli Dèi ed essere leale ai suoi compagni.
Cosa succede, però, quando un Maximo si innamora?
Hektor non è pronto ad affrontare gli sconvolgimenti che una myssi, un’anima gemella, può apportare alla vita di un guerriero.
E il Fato non sembra essere dalla sua parte.
Quando gli Dèi si riveleranno contrari alla loro unione, Hektor potrà chiedere aiuto soltanto al Principe dei guerrieri.
Ma Damian ha ricevuto degli ordini chiari e non può ignorarli, neanche per il migliore tra i suoi guerrieri.
In balìa degli eventi, a Hektor non rimarrà che prendere la più difficile delle decisioni: seguirà la ragione, restando al sicuro e tenendo fede al giuramento che lo vincola al khrathos, o si lascerà guidare dal cuore, rinnegando i suoi compagni e sfidando il suo Principe, per salvare l’amore della sua vita?

Recensione:
Ringrazio veramente di cuore sia Thalia Mars che Claudia per avermi permesso di leggere questo libro e recensirlo. Inoltre le ringrazio per aver avuto fiducia nelle mie recensioni. Thalia spero che presto ci delizierai con un altro dei tuoi romanzi. 
In questo romanzo ci troviamo a conoscere, in modo più approfondito Hektor, il capo del khratos,  l’esercito degli dei. Finalmente abbiamo la possibilità di conoscere di più per quanto riguarda i motivi e i meccanismi di scelta dei futuri Maximi.  Questi vengono spinti al limite, fin dalla tenera età,  e costretti a troncare qualsiasi legame per dedicarsi alla missione degli dei. I Maximi non devono provare emozioni, devono soltanto essere degli abili assassino. Ma è veramente così?  

Suo padre non aveva avuto il tempo di insegnargli molto: erano stati separati quando lui aveva solo dodici anni, ma c’era una frase che Orthros ripeteva sempre e che Hektor non aveva mai dimenticato.
Tratta le donne da Regine e sarai un Re.


Fin dall’inizio “entriamo” sotto la pelle di Claudia, una ragazza comune in cerca di lavoro, la quale, grazie ad un suo amico, verrà proposta per un lavoro in un’agenzia che svolge compito poco trasparenti. Qui per caso p incontrerà Hektor,  un semidio,  al quale non può resistere al l’attrazione che prova. 
Anche in questo capitolo della saga, il Principe Damian e Hektor, insieme al khratos,  saranno messi a dura prova. Il romanzo è ricco di molti colpi di scena inaspettati e la trama è molto avvincente,  senza l’esclusione di scontri, intrighi, potere, amore, erotismo. 

«Non sarò mai più lo stesso» sussurrò, «Mi hai cambiato, mi hai reso completo, méli. Sono arrivato da te in pezzi e tu mi hai reso intero. Dopo aver amato te, non potrò mai più essere la stessa persona.»

Il tema principale che l’autrice affronta, riguarda il Fato, il destino. In particolare, Thalia, tratta il tema delle anime gemelle, di amori predestinati. Ogni guerriere può trovare la sua anima gemella, la sua myssi, con la quale ha un legame speciale, l’Ektel. 


non c’è nessun altro posto in cui vorrei essere in questo momento. Stare qui e stringerti, è il motivo per cui mi alzerò e combatterò fino a quando esalerò il mio ultimo respiro.»

Un legame indissolubile. Nel romanzo non mancano le prese in giro e le risate fra Hektor e Damian.  I personaggi, le divinità,  il tutto crea un mix di adrenalina a cui difficilmente si resiste. A tutti gli amanti di divinità,  passione, romanticismo,  consiglio di leggere questa saga.

Giudizio: 5 su 5



Link utili:

Sito ufficiale Thalia Mars: www.thaliamars.it

Nessun commento:

Posta un commento