Cerca nel blog

martedì 25 agosto 2015

Recensione Terry Brooks - Le pietre magiche di Shannara

Questo libro, per ora, è il mio preferito della saga. Ho letto le ultime pagine bramoso di sapere cosa sarebbe successo, anche se il finale era scontato tranne l'ultimo colpo di scena che non posso svelare.
Anche qui, come in Shadowhunters,  c'è un ragazzo di nome Wil, solo che a questo manca una "l". L'ho adorato e, alla fine, ho percepito moltissimo il suo dolore.
Amberle, la ragazza elfa era così tenera e bimba. Veramente un libro stupendo in cui Brooks ci tiene sulle spine fino all'ultima riga. E ora già voglio sapere come andrà a finire nel libro seguente.
L'Eterea è un albero antico, situato nei Giardini della Vita, nella città capitale degli Elfi. Qui gli Eletti si prendono cura di lei salutandola ogni mattina al sorgere del sole. Ogni anno gli Eletti vengono sostituiti da altri Eletti, scelti direttamente dal Eterea. Il compito del Eterea è quello di tenere in piedi il Divieto, una barriera magica, o mondo parallelo, in cui sono imprigionati tutti i demoni. Ma una malattia si abbatterà sull'Eterea e un'Eletta avrà il compito di salvarla. Un'altra corsa contro il tempo. Tante battaglie epiche e la comparsa per la prima volta di un drago, fanno di questa saga un fantasy stupendo.
Voto: 5 su 5

Nessun commento:

Posta un commento