Cerca nel blog

sabato 23 aprile 2016

Recensione ANTEPRIMA David Hofmeyr – Stone Rider (Fanucci Editore)

David Hofmeyr – Stone Rider


Adam Stone è cresciuto nella polverosa e arida città di Blackwater, circondata dal deserto, un luogo fuori dal mondo dove nessuno può dirsi veramente libero. Non desidera altro che fuggire da quella prigione e trovare un’esistenza di libertà e di pace. Ma c’è qualcosa che Adam rincorre ancor più della libertà: l’amore dell’affascinante Sadie Blood. In un mondo così spietato, che non concede ancore di salvezza, l’unico modo per iniziare una nuova vita è gareggiare nella Blackwater Trail, una corsa mortale e senza regole alla quale solo i più forti possono sopravvivere. Adam, eccellente pilota, decide di competere insieme a Sadie e all’ambiguo e indecifrabile Kane per assicurarsi l’ambito premio: un biglietto di sola andata per la rigogliosa Sky-Base, un luogo in cui regna la pace, pervaso da un lusso inimmaginabile per chi proviene da Blackwater. Per l’amore di Sadie e per i suoi sogni, Adam sarà disposto a rischiare ogni cosa, compresa la sua stessa vita...

Avventura, azione, adrenalina. Un romanzo distopico che ha il ritmo di una corsa forsennata verso la libertà.

“Intenso, originale, avvincente. Un mix di azione e romanticismo da far venire la pelle d’oca. Stupendo. Leggetelo.” - Michael Grant

“David Hofmeyr ha costruito un mondo dal futuro cupo, un paesaggio sublime e al contempo spietato.”- Publishers Weekly

“In questo futuristico romanzo di frontiera ci sono il tradimento e la redenzione, il romanticismo e l’adrenalina. Il migliore tra tutti gli Young Adult che ho letto ultimamente.” - The Bookseller

“Un libro che consiglio a tutti gli appassionati di fantascienza... Leggendolo, non vedevo l’ora di andare avanti. Per fortuna il finale lascia spazio a un sequel.” - Teen Reads


Recensione
Ringrazio Fanucci Editore per avermi permesso di recensire questo romanzo in anteprima. 
Fin dalle prime pagine ci troviamo invischiati in una trama che già preme sull’acceleratore. Siamo in un mondo diverso da quello in cui viviamo. Un mondo in cui le persone sono costrette a lavorare in miniera per l’estrazione della Voddenite.

Voddenite: probabilmente la scoperta più importante della storia dell’umanità (più importante perfino di quella del fuoco). Nessuno è propriamente in grado di capire l’essenza di questa pietra miracolosa, estratta dal Mantello Terrestre. Tutti però ne conoscono il potere. È in grado di forgiare legami. Tra persone e fruste. Tra Centauri e moto. Li vincola assieme con una corrente viva che passa dall’uno all’altro.
In breve, la Voddenite imbeve la moto di coscienza.
La moto trae vita dal suo Centauro.
E dalla moto il Centauro trae forza ed entra in contatto con la coscienza della macchina.

Ma non tutto è perduto. C’è un'unica via d’uscita a questa vita così dura. Questa via d’uscita è la gara di Blackwater Trial,  una gara cruenta alla quale Adam, un adolescente, decide di partecipare. Cosa lo spinge a parteciparvi?  
All’inizio non si è mai deciso finché vendetta, amore e libertà, lo spingono a farlo. 

PARTECIPA ALLA BLACKWATER TRAIL. VINCI UN BIGLIETTO PER SKY-BASE.
Sotto la foto del Colonnello, altre parole:
HAI LA STOFFA PER ESSERE LIBERO?

In questa gara c’è un unico vincitore che ambisce al grande premio: un biglietto per Sky - Base

È lì che vivono gli Uomini Liberi, quelli troppo vecchi e infermi per lavorare in miniera. E i Centauri, passati e presenti, che si guadagnano il diritto, gareggiando, di non lavorare in miniera. La Legge di Blackwater. Se gareggi, hai il diritto di evitare la miniera. Un incentivo sufficientemente allettante per molti.

Ma questa gara non è una semplice competizione. È piena di ostacoli e di Centauri, così vengono chiamati i corridori sulle loro moto, che faranno di tutto pur di vincere. Non sono ammesse armi, ma questo non li fermerà. 

«Cavalcate, fratelli e sorelle. Cavalcate finché le vostre moto non avranno più forza. Cavalcate finché non saranno esauste. Cavalcate più in fondo alla notte che potete. Se sarete vittoriosi, la ricompensa sarà grande. Un biglietto per Sky-Base in premio all’unico vincitore. Mille dollari in contanti e duecento punti base per i primi tre a tagliare il traguardo. Possiate vivere abbastanza a lungo da rivedere il cielo!» grida il Giudice, seguito da un clamore di esultanza dalle schiere dei cittadini.

È un’avventura piena di adrenalina, con continui colpi di scena, amore, suspense e anche una massiccia dose di dolore. 

Dio, guarda come si muove.
La vuole. Brama di poterle passare le dita sulla clavicola. Vuole che la pelle liscia di Sadie scivoli sulla sua. Ma sa bene che l’unico luogo in cui potrà mai sentire la pelle di quella ragazza è nei suoi sogni. Non succederà mai. Lui non è il tipo giusto per Sadie Blood. Non lui. Uno Straniero, forse.

Adam farebbe di tutto per questa ragazza. Sarebbe disposto anche a perdere la vita per salvarla. 
Ma neanche le moto sono delle semplici moto come noi siamo abituati a conoscerle: sono dotate dell’eco.

l’eco è l’impronta che i Centauri passati hanno lasciato sulla propria moto. Le loro sensazioni. Il loro carattere. I loro punti di forza e le loro debolezze. I pensieri che possono aver avuto mentre cavalcavano. Conversazioni dal passato.
Tutte queste cose, questi momenti, s’imprimono nella fibra della macchina, come frammenti di dna.

Per leggere questo romanzo dovete avere tempo libero perché appena lo si inizia non lo si abbandona fino alla fine. E un avola arrivati alla fine si ha voglia subito del seguito, perché la Blackwater Trial ti cambia.

Giudizio: 5 su 5


Nessun commento:

Posta un commento