Cerca nel blog

lunedì 27 giugno 2016

Leonardo Ulisse. Silenzi. Le urla dell'anima (Recensione)

Titolo: Silenzi-Le urla dell'anima
Genere: Romanzo epistolare
Edito in self publishing 

( ebook0,99€, 31 pagine)


Trama:
Silenzi è un romanzo epistolare, di un amore puro, poetico, enigmatico e spesso utopico. Un amore reale ma al limite del sogno; un amore tormentato e spesso platonico, un amore dantesco per una donna molto diversa da Beatrice. L’amore è sentimento universale e positivo fino a quando non diventa un tormento. La soluzione a quest’amore giungerà in modo mai definitiva, ma nelle ultime lettere il sentimento giunge a maturazione arrivando ad una nuova consapevolezza, ma non si può amare senza dirlo.
A qualcuno si deve sempre confessare il proprio amore, ad un amico, ad un confessore oppure
a delle lettere senza destinazione; mai inviate per paura, o forse solo per stanchezza perché l’amore stanca quando ad amare si è soli


Biografia
Leonardo Ulisse è uno pseudonimo. Alla domanda “chi sei?”, rispondere con le semplici generalità è tanto banale quanto stupido. Leonardo non è una mia maschera, ma un mio volto.
Fin da piccolo ho sempre cercato di complicarmi la vita, le risoluzioni più semplici dei problemi nella mia testa non entravano, alcuni miei percorsi mentali neanche io li comprendevo, non subito. Scrivo e amo farlo, ma non chiamatemi scrittore offenderesti i miei futuri colleghi. Quando scegliete di leggere qualcosa di mio, scegliete il testo, non me.


Recensione:
Ringrazio di cuore l’autore che mi ha contattato e ha messo a disposizione il libro per recensirlo.  Cosa dire? Di fronte a un romanzo del genere ci sono poche parole. Le emozioni che l’autore riesce a trasmetterci sono molteplici: dall’amore puro alla rabbia,  alla delusione, al dolore. 

Ho letto nei tuoi occhi amore per me, tra le righe delle tue parole, un sentimento forte.

Poche pagine per grandi emozioni. La capacità di un autore si rivela maggiormente in questi casi, in cui in poco tempo riesce a conquistare il lettore e ad emozionarlo.  Con me ci è riuscito benissimo.

Ho accantonato i nostri ricordi in una zona della mente in cui non vado spesso, ogni nostra immagine è una lacrima che lacera la mia corazza, quella che ho costruito con fatica per anni, ogni lacrima lacera la mia anima.

Nel romanzo si evince la delusione di un amore perduto, di un cuore spaccato, fatto a pezzi. Un cuore che continua ad amare alla follia nonostante la delusione;  un cuore che si dibatte come un pesce fuori acqua dando le ultime boccata in agonia; un cuore che ha delle vampate di rabbia con le quali cerca di rianimarsi ed andare avanti. 

Perche non sei te stessa, me ne accorgo anche da lontano. Hai fatto delle scelte, che non posso condannare perché non riesco a capirle. Hai rinunciato a tutto, non solo a me, ma a te stessa. Dal mio sguardo spero che sia stata la più sofferta la rinuncia a me. Perché lo hai fatto? Lui è più importante, anche dopo che hai detto che solo io ti capivo, che solo con me eri te stessa, anche dopo che hai detto che ero la persona che ti conoscevo meglio, ero la persona più importante della tua vita?

Personalmente, sarà per il mio trascorso, ho colto ogni piccola sottigliezza che l’autore voleva trasmetterci. I pro e i contro dell’amore.  Ci insegna che l’amore,  anche se può bruciare e fare piazza pulita, continua come una scintilla ad alimentarsi.

Giudizio: 5 su 5

2 commenti: