Cerca nel blog

mercoledì 26 agosto 2015

Lacrime

Certe volte ti svegli con un peso sul petto, come se ci fosse un masso pesante a schiacciarti e non farti respirare. Eppure non hai niente che non vada, all'apparenza.  Hai soltanto una persona che ti manca. Non lavi gli occhi con acqua limpida e fredda ma con lacrime salate e amare che bruciano e, scorrendo, tagliano il viso. Lacrime che, cadendo su questo foglio bianco, diventano nere d'inchiostro. Sei una mancanza che mi uccide piano piano come un coltello che, conficcato nel cuore, entra centimetro dopo centimetro in profondità,  sempre di più.
Admin Aleks

Nessun commento:

Posta un commento