venerdì 20 novembre 2015

Recensione Eleonora Buompane – La chiave segreta della luna

Recensione Eleonora Buompane – La chiave segreta della luna





Trama:


«Quando si costruisce qualcosa si produce polvere. In un mondo sconosciuto e affascinante si narra una storia bizzarra come spesso sono i sogni.»

Morgan e Sofia sono due ragazzi di sedici anni, diversi sotto ogni aspetto, ma accumunati dallo stesso destino: sono i prescelti, designati per salvare i sogni dell’umanità custoditi nella fabbrica dei Sogni.

Attraverso indizi e piste da seguire, Sofia e Morgan seguiranno il cammino scritto per loro, mentre qualcuno nella Fabbrica dei Sogni ha qualcosa da nascondere. Lotteranno fianco a fianco per uscirne vincitori e per aprire la porta verso un mondo onirico, mentre il loro legame d’amicizia si trasformerà in qualcosa di profondo.

Riusciranno a colmare il vuoto della Fabbrica dei Sogni?


L'autore:
Eleonora Buompane è nata nel 1982 a Gattinara (VC) e vive a Romagnano Sesia (NO).
Ha frequentato l’istituto alberghiero e lavora come addetta alla produzione in un’azienda metalmeccanica.
Ha pubblicato la raccolta poetica La Fabbrica di Poesia, opera finalista del concorso J. Prèvert 2009, edita dalla casa editrice Montedit, realizzata con il contributo de Il Club degli autori. Del 2012 invece, è il suo primo romanzo, La sottile visione dell’altalena, edito Libro Aperto International Publishing. Da quando aveva sedici anni ha scritto 447 poesie, ha iniziato a scrivere per un forte bisogno di comunicazione e di interpretazione di se stessa, rielaborando emozioni, ricordi e visioni fantastiche che le permettono di esprimere quello che c’è di più profondo nella sua anima.
Oltre la scrittura, le sue passioni sono lo sport e la musica rock



Recensione:

Ringrazio Libro Aperto International Publishing di avermi permesso di recensire questo libro bellissimo. Appena ho visto la copertina e il titolo sono stato rapito ed il resto lo ha fatto la trama. Amo molto i libri che affrontano temi onirici e destino. Ne sono proprio affascinato.  Sarà perché sono un eterno sognatore. Comunque iniziamo a parlare del libro.

Inizio descrivendo i personaggi principali su cui è incentrata la storia. Morgan e Sofia, abitano a Lakemoon,  un paesino con una leggenda antica.

Morgan (sono sicuro che qualcuno, conoscendomi,  potrebbe dire che gli assomiglio tranne per il fatto che non dipingo):

Goffo e sempre sorridente, non amava mettere in evidenzia le proprie caratteristiche con le parole, ma le esternava con matite e pennarelli che rappresentavano la sua voglia di essere se stesso senza fronzoli e inutilità. Specchiava la vita nella sua infanzia come se fosse ancora un bambino, talvolta s’impegnava nel cercare un nascondiglio dove potersi divertire e nonostante questo, riusciva a sentirsi a suo agio nel mondo. Sorridere e prendersi in giro gli permetteva di lasciarsi andare e sentirsi leggero, in una ricerca continua.

Sofia:

Sofia aveva sedici anni, i capelli corvini e gli occhi color ghiaccio. Le sue particolarità fisiche includevano il piede greco e la bocca stretta a sottolineare la sua serietà. Sapeva di avere quasi tutti i difetti di Venere, incluse le fossette in fondo alla schiena e un leggero strabismo, che trovò raffigurato nel libro poggiato sul letto, ma trascurato perché il suo viaggio era diretto altrove.

Morgan e Sofia non si conoscono bene anche se fanno parte della stessa classe a scuola, ma il destino ha qualcosa in serbo per loro.

Il cielo contiene tutte le risposte. Sulla Terra si può osservare sempre la stessa faccia della luna ma esiste una parte oscura e velata che ha celato un segreto. Parallelo e a migliaia di chilometri si trova un pianeta misterioso che porta con sé un mondo nascosto. La luna si presenta tutte le notti, bella, luminosa, a volte rossastra, talora piena e in ogni caso, ricopre un ambiente invisibile agli esseri umani fatto di desiderio, passione, ricordo, pensiero ed emozione. È un luogo dove esistono delle entità nate per creare quelle che sono le immagini delle notti, quando inconsciamente si colgono sensazioni già incontrate o solo immaginate, che si presentano per contribuire alla completezza della mente con l’aggiunta delle sostanze del cuore: i nostri sogni.


Quante volte ci è capitato di alzare gli occhi e guardare la luna e depositare lì i nostri sogni? A me molte volte anche se, in primo luogo, tengo i miei sogni nascosti in tanti cassetti del cuore.

Il destino della Fabbrica dei Sogni era in pericolo.

Tutto quello che so, l'ho imparato dall'amore


Che cosa minaccia la Fabbrica dei Sogni e quali sono le leggende su Lakemoon?

La prima narrava del potere supremo della luna piena. Si diceva raccogliesse i sogni della gente per trasformarli in felicità, elaborava le visioni notturne trasformandole in quelle sensazioni che arrivano all’improvviso e durano un attimo, quelle che cambiano la sorte delle giornate creando situazioni ideali per essere felici solo per un sorriso.

La versione originale narrava di un luogo a forma di chiave situato nella parte oscura della luna che prendeva il nome di Fabbrica dei Sogni. Cinque prescelti ogni sette anni si dirigevano sulla Terra per raccogliere cinque Elementi che venivano elaborati dagli operai della fabbrica creando i sogni della gente.


Saranno vere queste leggende? Veramente esiste la Fabbrica dei Sogni e, la rispettiva rivale, Fabbrica degli Incubi?

Ogni membro della fabbrica aveva al collo l’Acheb Incantatrice, una pietra nera e rotonda come il buco nero in cui vivevano che aveva la capacità di stregare. I tre malvagi si confondevano tra la gente assorbendo odio, paura e orrore raccolto nella quotidianità, nei paesi di guerra, nelle prigioni e in altri luoghi.

Il libro è scritto benissimo in modo che la lettura sia fluida e i personaggi sono ben delineati. Vi ho incuriosito? Spero di si!! Non vi resta che acquistare il libro e partire per questa bellissima avventura fiabesca e tanta magia!

La leggenda di Lakemoon narra del legame che c’è con il luogo situato nella parte oscura della Luna che prende il nome di Fabbrica dei Sogni. In questo luogo vengono lavorati cinque Elementi che sono:
1) Desiderio
2) Passione
3) Pensiero
4) Emozione
5) Ricordo



Giudizio: 5 su 5

Nessun commento:

Posta un commento